06.68802655 - 06.68801325 info@scuolapionono.org
Venite e Vedrete!

Venite e Vedrete!

Cari ragazzi, come sapete la nostra Onlus si prefigge come scopo quello di proseguire l’opera di fr. Emanuele, sostenendo l’educazione e la formazione di bambini, ragazzi e giovani, in particolar modo di quanti si trovino in situazioni di maggiore disagio e difficoltà. Nello scorso anno ha istituito due borse di studio e dato un contributo alla realizzazione di un progetto musicale per i bambini della scuola primaria di Amatrice. Ma ora vorrebbe coinvolgere anche voi! Come? È presto detto! Chiamandovi ad essere VOI protagonisti e responsabili di un VOSTRO progetto, che sarà l’Associazione a finanziare. “Venite e vedrete” nasce dalla felice intuizione di un ex-alunno della Scuola Pio IX – che ha “raccolto il testimone” dall’insegnamento di fr. Emanuele – e consiste semplicemente nel dare a voi, in prima persona, la possibilità di guardarvi intorno, vedere dove può esserci bisogno di voi e di fare concretamente qualcosa per chi è meno fortunato. Cosa vi sta a cuore? Per cosa vi spendereste in prima persona? Se aveste la responsabilità di un progetto personale, cosa scegliereste di fare? Su quale raccolta di fondi mettereste la vostra faccia e investireste un po’ del vostro tempo e della vostra vita? L’occasione è ora! Avete questa opportunità. Potete avviare un’adozione a distanza, organizzare un campo di servizio, riqualificare uno spazio verde, offrire opportunità di svago e formazione a bambini e ragazzi in situazioni disagiate, organizzare uno spettacolo o un concerto a scopo benefico … e probabilmente molto più di questo! Tutto quello che la vostra fantasia, la vostra creatività e il vostro buon cuore sapranno immaginare! Ideate il vostro progetto – purché in linea...
Quaresima di Carità

Quaresima di Carità

Gentili genitori, cari alunni, Il periodo quaresimale che abbiamo iniziato il 14 febbraio con il Rito dell’Imposizione delle Ceneri, è un momento privilegiato per revisionare il nostro rapporto con il Signore e con il prossimo. Desideriamo come sempre proporvi una concreta azione di solidarietà nei confronti dei più bisognosi e l’occasione ci è fornita anche quest’anno dalla possibilità di sostenere gli studenti della scuola che la Congregazione dirige a Bujumbura, la capitale del Burundi (centro Africa). Il liceo Scheppers di Bujumbura conta 515 ragazzi “interni”, studenti che vivono all’interno della scuola per tutto l’anno tranne i periodi delle vacanze natalizie ed estive. L’età dei ragazzi va dai 15 ai 20 anni. Lo Stato aiuta soltanto parzialmente le strutture che hanno un “internato”, offrendo contributi che dovrebbero consentire ai giovani di pranzare e cenare, cosa che purtroppo non è garantita. I pranzi e le cene sono poco sostanziosi, oltre che poco vari, essendo solo un alternarsi di riso e manioca, accompagnati dagli immancabili fagioli. La carne ha prezzi proibitivi e non è mai a tavola. Il progetto consiste nel dare la possibilità di una colazione a questi ragazzi. Per gli alunni del Liceo Scheppers il pranzo, dopo le ore mattutine di lezione, è alle ore 15, mentre la cena è fissata alle 20. Senza colazione, i ragazzi rimangono a stomaco vuoto per ben 17 ore. Non si tratta di offrire cappuccino e brioche. La colazione consiste nella “bouillie“, che, al vederla, fa venire in mente una specie di zuppa, ma è fatta semplicemente con una tipica farina di vari cereali e zucchero. Facendo i calcoli, ecco di cosa concretamente c’è bisogno...